SEO per siti web di viaggio

    SEO per siti web di viaggio

    In passato, i vostri clienti entravano in un’agenzia di viaggi, sfogliavano un catalogo, si stabilivano su una destinazione e l’agenzia faceva il resto. All’epoca non c’era bisogno di cimentarsi nel SEO per Siti Web di Viaggio.

    Oggi ci si siede al computer, al tablet o allo smartphone e si trova una vacanza. Ma non prima di aver fatto, ma molte ricerche sulla potenziale destinazione.

    La tua agenzia è presente nei risultati di ricerca?

    L’industria turistica nel 2021

    Oggi, si può essere “l’agente di viaggio di se stessi” , e con piattaforme come Booking e AirBnB, le piccole agenzie di viaggio devono combattere una battaglia in salita, soprattutto, per continuare a vendere viaggi e le prenotazioni.

    Con una quota di mercato dei viaggi online di circa il 47%, le agenzie di viaggio online sono sicuramente salite sul ring e stanno combattendo duramente contro le grandi piattaforme ed il viaggio fai da te.

    Prima di immergerci nei vari fattori di ranking e nelle best practice SEO, ci sono diversi punti chiave da tenere a mente sulla nicchia stessa in cui si opera:

    Ci sono due tipi di siti web che competono per i primi posti: quelli che offrono servizi (agenzie di viaggio, hotel, compagnie aeree, ecc.) e quelli che promuovono contenuti (blog personali, siti web di recensioni, ecc.).  In una certa misura sarete in competizione con entrambi.

    I motori di ricerca sono diventati il modo preferito dai viaggiatori per fare ricerche su tutto ciò che riguarda i viaggi. Il più delle volte le persone inseriscono termini più generici come parole chiave di ricerca – raramente cercano un’agenzia o un hotel specifico – in altre parole, la classificazione per parole chiave a coda lunga è fondamentale.

    Un visitatore non si convertirà alla prima visita, e non visiterà quasi mai un solo sito web di viaggio – farà una discreta quantità di ricerche, esplorerà diverse opzioni e poi farà la sua scelta. Il vostro obiettivo è quello di farli tornare, piuttosto che ottenere quella conversione il prima possibile.

    Per illustrare meglio quest’ultimo punto, e per farvi conoscere meglio il viaggio in cui si trova un visitatore quando atterra su un sito web di viaggio, ecco una breve panoramica delle diverse fasi del suo ciclo di acquisto:

    1. Momenti da sogno – la fase di “ricerca dell’ispirazione”, in cui le persone non sono ancora sicure di dove vogliono viaggiare.
    2. Pianificazione dei momenti – una volta che si sono decisi su una destinazione, le persone inizieranno a cercare un alloggio, i voli e le attività da fare mentre sono a desdtinazione.
    3. Il momento/I della prenotazione – una volta fatta la loro ricerca, e che hanno trovato quello che ritengono essere l’opzione migliore, prenotano il loro soggiorno ed il trasporto.
    4. Vivere il viaggio – durante le vacanze, le persone amano condividere le loro esperienze o rivivere i loro ricordi felici una volta tornati a casa. Anche se sicuramente vorrete far parte del loro “momento di prenotazione”, non dovete mai sottovalutare il potere e il fascino degli altri. 

    Passiamo ai fatti: I fattori SEO nell’industria dei viaggi

    I cinque fattori nela indicizzazione SEO più importanti nel settore dei viaggi sono:

    1. Il conteggio delle parole – le pagine che si posizionano nella top 10 di Google avranno spesso più di 2500 parole.
    2. Rilevanza del contenuto – le informazioni presentate sulla pagina devono corrispondere all’intento dell’utente. In altre parole, non cercate di forzare una vendita su ogni pagina.
    3. Numero di immagini – le pagine che si classificano bene avranno molte immagini, ma ancora più rilevante é qualità di tali immagini ed il loro contenuto. Se ad esempio volete raccontare una storia, aiutare la gente a immaginarsi in una destinazione, ed illustrarla al meglio non integrate immagini casuali di spiagge.
    4. Liste/Elenchi :  le pagine che si classificano bene avranno più elenchi puntati – per il fatto che le persone vogliono effettivamente trovare informazioni rilevanti, strutturate e utili, informazioni che possono facilmente sfogliare.
    5. Numero di link interni – le pagine in cima alla classifica vantano oltre 150 link interni (23% in più della media). Questo vale soprattutto per i grandi siti web con migliaia di pagine. In altre parole – assicuratevi che i vostri visitatori possano sfogliare il vostro sito web senza problemi e che la struttura dei collegamenti interni sia logica non solo per i motiri di ricerca, ma anche per i vostri potenziali clienti. 

    Anche se questi fattori sono considerati i più importanti, non dimentichiamo che sono solo alcuni pezzi di un puzzle molto più grande. 

    Audit SEO del vostro sito Web 

    Se possedete e gestite un sito web di viaggi da un po’ di tempo, avrete sicuramente già un sacco di risorse e contenuti (sia online che offline). Il primo passo di ogni campagna SEO di successo è un audit del sito web, che vi dirà su cosa concentrarvi per ottenere i migliori risultati il prima possibile. Questo può portare alla luce qualsiasi cosa, dai problemi di contenuti duplicati ai collegamenti interni errati a link non più validi.

    Insomma, identificare tutti quei fattori che causano cali di ranking e capire dove focalizzare i nosri sforzi. 

    SEO Tecnico 

    La velocità delle pagine, i tempi di caricamento, le dimensioni delle immagini, i problemi del server e tutto ciò che rientra nella categoria “tecnico” è di solito una soluzione una tantum. Nell’era del mobile-first, assicurarsi che le pagine siano responsive per un utilizzo da smartphone è un dato di fatto. Avere un certificato SSL è importante tanto quanto assicurarsi di essere conformi al GDPR.

    Ricercha delle parole chiave  

    Parallelamente all’esame della concorrenza, bisognerà fare una ricerca per parole chiave specifica per il vostro sito web e la vostra offerta. Questo ci dirà due cose: per cosa dovreste essere classificati e quali parole chiave dovreste smettere di cercare. Sareste sorpresi di come il traffico verso una pagina apparentemente non convertibile possa aumentare le prenotazioni. Tutto questo, se avete la giusta struttura del sito web, e raccontate il giusto tipo di storia, naturalmente.

    Pubblicità a pagamento  

    Gestire una campagna Adwords nella nicchia dei viaggi può spesso essere un’impresa costosa (ma molto costosa). Per questo motivo sarebbe molto utile effettuare un’altra ricerca sulle parole chiave, specifica per PPC (pay par click), per capire su quali ci sono probabilità di superare la concorrenza.

    Anche se investire in annunci a pagamento può spesso portare a risultati rapidi, la strategia SEO é più focalizzate sul lungo termine. Investire in Annunci, utilizzando determinate strategie, puo’ comunque portare al rafforzamento SEO di determinate pagine e contenuti. 

    Creazione di collegamenti – Link Building

    Costruire collegamenti validi nel settore dei viaggi può essere una bella sfida. Siccome c’è sicuramente una fetta di torta da mangiare, e dato che la maggior parte delle persone che bloggano in questo settore ne sono consapevoli e hanno già iniziato a rosicchiarla, spesso ci si trova di fronte alla richiesta di “un omaggio” in cambio dell’esposizione.  In questo caso, il consiglio é sempre di utilizzare la razionalità e non lasciarsi imbobinare dall’influencer i turno, che, a pare farsi la vacanza a scrocco, non vi potrerà nulla. 

    Content Marketing

    Abbiamo già sottolineato più volte l’importanza di raccontare la storia giusta, e ora finalmente riusciamo a spiegare perché continuiamo a parlarne. In effetti, la narrazione è molto più importante nel settore dei viaggi che in qualsiasi altra nicchia online. Anche se stiamo discutendo di contenuti e di marketing per ultimi, questo è in realtà un passo che deve essere fatto a metà strada tra la parte di ricerca e la parte di marketing del vostro viaggio SEO.

    Realizzate pagine di destinazione che non siano dannatamente ed eslusivamente orientate alla vendita : pagine che saranno abbastanza dettagliate, informative e accattivanti da catturare l’immaginazione del lettore e che risponderanno a una certa domanda avranno una possibilità di indicizzazione molto più facile

    Avere delle immagini originali è anche un bel bonus – potete usarle per disegnare dei link aggiuntivi, e avere uno stile fotografico unico vi aiuterà a distinguervi e a rimanere memorabili per i vostri clienti.

    Conclusioni 

    Spero che questo breve ma intenso viaggio nel fantastico mondo del SEO per Siti Web di Viaggio sia stato di vostro interesse. Se volete sapere come posso personalmente rendermi utile per la vostra azienda, non esitate a scrivermi: le mie valigie sono sempre pronte. 

     

    Giacomo Morandi

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *